Casalbordino, il paese del Miracolo, del taralluccio e dell'accoglienza D.o.C.
Menu

Casalbordino, il paese del Miracolo, del taralluccio e dell'accoglienza D.o.C.

Parcheggiamo l’auto nella piazza principale di Casalbordino. E’ una bella giornata di sole. Veniamo accolti da Lucia, il nostro Cicerone e da Michele, lo storico del paese. Prima di iniziare il nostro reportage, veniamo invitati dal Sindaco Remo a visitare il palazzo comunale. Subito il discorso arriva al famoso miracolo di Casalbordino e alla bontà dei tarallucci. Michele ci racconta l’origine del miracolo e di come sia stato tramandato nel tempo; intanto, il discorso sui tarallucci si trasforma in un vassoio di dolci vero e proprio. Li gustiamo in allegra compagnia anche con alcuni assessori venuti a salutarci.

L'accoglienza in ComuneRemo ci dice che è in progetto di far diventare il taralluccio di Casalbordino ufficialmente un “prodotto tipico” del paese con un vero e proprio disciplinare, unire in un consorzio i produttori e mettere in sinergia le forze per una promozione del prodotto. Interviene Michele che, sorridendo e sottolineando l'importanza delle tradizioni, dice: “Per il disciplinare dovremmo interpellare Peppinuccio”, il sacrestano.

I famosi tarallucci casalesiZaino in spalla, macchina fotografica alla mano e tanta voglia di scoprire questo paese, lasciamo il palazzo comunale e iniziamo la nostra visita. Attraversiamo piazza Umberto calpestando le nette linee di sole e ombra e ci dirigiamo nella Chiesa di San Salvatore, un vero gioiello.

Chiesa di San SalvatoreLa struttura originaria di questa chiesa risale al XIV secolo, alla quale sono state fatte delle trasformazioni successive tra il 18° e il 20° secolo. La torre campanaria è stata ricostruita nel 1831, dopo aver subito un crollo nel primo ottocento. Tre navate costituiscono l’interno che è interamente stuccato e decorato in stile barocco e vi è anche un organo del 1780.

Nella storica gelateria Polo NordLasciamo la chiesa e ci dirigiamo in via del Forte dove visitiamo la gelateria storica Polo Nord in attività dal 1929 che in molti dicono serva il miglior gelato dell’Adriatico. Ci accoglie Cosimo che ci mostra una parete con tante fotografie d’epoca che ritraggono suo nonno agli inizi della carriera di gelataio. Noi gli chiediamo perché il suo gelato sia così buono; lui risponde che: “Semplicemente è fatto come si faceva una volta, in modo artigianale, con le pale”. Non possiamo fare a meno (non solo per dovere di cronaca, ma per golosità) di assaggiarne un po’: limone e caffè.

Lasciamo la gelateria e ci dirigiamo verso il Palazzo Magnarapa. Lucia ci dice: “La signora Titty ci aspetta, dentro è bellissimo”. Suoniamo il campanello e dopo qualche secondo un signora, dai capelli bianchissimi e lo sguardo gentile ci invita ad entrare. All’interno, un grande cortile ci accoglie e subito ci accorgiamo del silenzio, della pace, dei colori, dei fiori, dei profumi. Ci accorgiamo della storia e della cultura che pervade ogni angolo di questo palazzo storico.

La signora TittyLa signora Titty ci racconta che il palazzo custodisce un archivio storico del ‘500, libretti di viaggio, pergamene, tantissime lastre fotografiche. Mentre visitiamo le grandi stanze silenziose, ci immaginiamo persone di cultura che abitano questi spazi, discussioni filosofiche, caffè cordiali, persone gentili di un tempo passato, ci sembra di ascoltare un pianoforte suonare. Sono stanze piene di ricordi, quadri, oggetti, fotografie, mobili. La signora Titty ci invita a visitare il terrazzo, ci arriviamo attraverso un’ultima rampa di scale.

Vista di Casalbordino dal palazzo MagnarapaDal terrazzo la vista è magnifica; quel che si dice “mari e monti”. Oltre scorgere il lido di Casalbordino e oltre ad avere un’ottima visuale sul campanile della chiesa di San Salvatore, ammiriamo, in lontananza, i paesi di Pollutri, Scerni, oltre che il Santuario dei Miracoli. Salutiamo la signora Titty che ci invita a tornare a trovarla, noi glielo promettiamo. Usciamo su via delle Cisterne, la strada più antica di Casalbordino e poi attraversiamo piazza IV novembre dove anticamente c’erano le carceri.

Proprio in questa parte del paese, nel mese di novembre, l’associazione culturale “La Famigla Casalese” organizza “Castrum diVino” un evento che anima il centro storico con stand, mostre di pittura, mercatini artigianali e gastronomici per degustare i sapori del territorio, tra tutti il vino novello. Proseguiamo fino a visitare la torre medievale a sud del paese, datata attorno al 13° secolo.

Un libro della scrittrice IannucciTorniamo nella piazza principale e andiamo a visitare la poetessa Antonella Iannucci che ci accoglie in salotto con tanta gentilezza e sorrisi. Dagli anni della laurea in Lettere Moderne a Chieti con il professor Oliva, il discorso passa subito a quella che è la sua passione più forte: la scrittura. Nel 1997 ha pubblicato il libro “Luigi Gamberale e la culturale italiana ed europea tra Otto e Novecento”, nel 2005 la raccolta di poesie “Verso l’Amore”, nel 2008 "Sfogliando i periodici dell’editore Nicola De Arcangelis di Casalbordino" e “Lu decotte”, libero adattamento in dialetto abruzzese della zona di Casalbordino della Mandragola di Machiavelli. Ci salutiamo con Antonella e ci diamo appuntamento alla sua prossima pubblicazione.

Santuario della Madonna dei MiracoliTorniamo nella piazza principale e riprendiamo l’auto. Ci spostiamo fuori dal paese verso il Santuario della Madonna dei Miracoli, famoso per i pellegrinaggi e la festa della prima metà di giugno, quando una folla i fedeli - attraverso la Via degli Storpi - vi arriva in pellegrinaggio, la cui scena è descritta da Gabriele D’Annunzio ne “Il Trionfo della Morte.

In chiesa ci accoglie Don Paolo, il parroco, che ci illustra le particolarità artistiche e architettoniche. Risale al XVI secolo, originariamente era una cappella rurale, successivamente trasformata del XIX secolo. Solo nel tardo 1926 ci fu la costruzione della chiesa benedettina e nel 1962 viene ricostruito e consacrato il monastero adiacente. Nel 1986 venne costruita la piazza semicircolare antistante la Basilica. Due anni dopo, nell’88, la chiesa venne arricchita con un portale di bronzo ad opera dell’artista Giuseppe Madonna, che raffigura il momento in cui la Madonna apparve ad Alessandro Muzio e i quindici misteri del Santo Rosario.

La raffigurazione del Miracolo di CasalbordinoNel 1990 il vastese Antonio di Spalatro eseguì i lavori di costruzione del portale destro con 8 formelle raffiguranti la vita di San Benedetto. Nel 2001, l’opera è stata completata con l’arco monumentale che fa da ingresso all’intera area (se ti va, appronfondisci qui la storia della Basilica).

Don Paolo e l'antico manoscrittoIl parroco ci invita a visitare la biblioteca storica che è divisa in una sezione moderna composta da 50.000 libri che spaziano tra la teologia, l’esegesi, la patristica, la storia della chiesa e la storia generale, la dogmaticamorale, la spiritualità, il diritto canonico, la  catechesi, l’ecumenismo, la monastica, la letteratura italiana e quella straniera, la geografia ed una sezione antica con 5.000 volumi stampati tra il XVI ed il XVIII secolo tra cui un corale miniato del 1507. Restiamo stupefatti dinanzi a manoscritto perfettamente conservato del 1569. Proseguiamo per le stanza dedicata agli ex-voto che i miracolati hanno lasciato in ringraziamento alla Madonna. Ogni oggetto racconta una storia, una sofferenza, una vita, una gioia. Nelle stesse stanze anche il famoso presepe che ha la particolarità di essere visitabile durante tutto l’anno e non solo nel periodo natalizio.

Don Silvio e la Fattoria FelicePrima di raggiungere il litorale e le spiagge, ci fermiamo a far visita alla Fattoria Vita Felice attraverso cui don Silvio, dal novembre 2013, porta avanti una bella realtà di aiuto sociale, organizzando attività e cura degli animali anche in sinergia con la parrocchia, accoglie detenuti cercando di dare alle persone bisognose un contesto nuovo, a contatto con la natura che di certo fa da stimolo alla felicità.

Stefania e Giulio del FinisTerraeProseguiamo per il lido di Casalbordino con i suoi hotel e bar sulla spiaggia e il lungomare che, secondo i piani di sviluppo turistico della Regione, ospiterà a breve un tratto di pista ciclabile che unirà Martinsicuro con San Salvo. Con Lucia e Michele ci fermiamo a pranzo al FinisTerrae, un luogo magico, perfettamente incastrato nella vita, nella storia e nelle antiche tradizioni d’Abruzzo. (leggi qui la nostra visita). Qui ci accolgono Stefania e Giulio e ci raggiunge la signora Carmelina (lei ci dice: “Chiamatevi semplicamente Lina”), la madre di Giulio, che ci accompagna in un viaggio nel tempo attraverso il valore del passato, quando questo luogo era attraversato da grandi greggi di pecore che raggiungevano le Puglie attraverso Regio Tratturo, quando poco distante, ci dice la signora: “c’era l’antica statio romana, dove i guerrieri si riunivano e controllavano il territorio, difendendosi dai Barbari”.

La signora Carmelina (Lina)Ma la storia, qui, continua ancora adesso, ci dice Stefania, “Infatti, nel 2008, durante i lavori di ristrutturazione del Ristorante-Bar, fu portata alla luce una camera termale del I secolo a.C., un vero gioiello, stupendamente conservata, un luogo che attrae molti turisti e semplici visitatori”.

Camera termale del I secolo a.C.Dopo una abbondante e gustoso pranzo, ci lasciamo rilassare della leggera brezza che viene dal mare, ripensando alla mattina appena passata e della quale custodiremo ricordi, sorrisi, tradizioni, volti, luoghi che dimostrano sempre la ricchezza dei luoghi nei quali abbiamo la fortuna di vivere.

Roberto De Ficis


Personaggi inconsapevoli di questo viaggio:

Lucia Valori - Avvocato di Casalbordino

Remo Bello - Sindaco di Casalbordino

Michele Del Monte - Storico del paese

La signora Titty - Ass. Nuovo Umanesimo

Antonella Iannucci - poetessa e scrittrice

Don Paolo Lemme - Parroco della Chiesa dei Miracoli

Don Silvio - Fattoria Vita Felice

La signora Carmelina, Stefania e Giulio - FinisTerrae

Invitaci a visitare e conoscere il tuo paese, verremo volentieri. Scrivici.



Parole chiave:

casalbordino , on the road

Condividi questo articolo



 

    Cerca nel Vastese Ricettività Turistica

    Trova alberghi, ristoranti, bar e B&B con un click!

    Richiesta Info/Prenotazioni

    Per informazioni su servizi, strutture turistiche o informazioni particolari inviaci una richiesta!

    Iscriviti alla Newsletter

    Per rimanere sempre aggiornato su eventi e notizie iscriviti alla newsletter

    Seguici su Facebook

    Gallerie


    Custom exit in C:\xampp\htdocs\vasteggiando\tema\footer.php on line 92

    Array
    (
    )
    

    Custom exit in C:\xampp\htdocs\vasteggiando\tema\footer.php on line 93

    Array
    (
        [REDIRECT_UNIQUE_ID] => WjOGhKn@inkAAHq4Jw8AAABi
        [REDIRECT_MIBDIRS] => C:/xampp/php/extras/mibs
        [REDIRECT_MYSQL_HOME] => \xampp\mysql\bin
        [REDIRECT_OPENSSL_CONF] => C:/xampp/apache/bin/openssl.cnf
        [REDIRECT_PHP_PEAR_SYSCONF_DIR] => \xampp\php
        [REDIRECT_PHPRC] => \xampp\php
        [REDIRECT_TMP] => \xampp\tmp
        [REDIRECT_STATUS] => 200
        [UNIQUE_ID] => WjOGhKn@inkAAHq4Jw8AAABi
        [MIBDIRS] => C:/xampp/php/extras/mibs
        [MYSQL_HOME] => \xampp\mysql\bin
        [OPENSSL_CONF] => C:/xampp/apache/bin/openssl.cnf
        [PHP_PEAR_SYSCONF_DIR] => \xampp\php
        [PHPRC] => \xampp\php
        [TMP] => \xampp\tmp
        [HTTP_HOST] => www.vasteggiando.it
        [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
        [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
        [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
        [HTTP_IF_MODIFIED_SINCE] => Tue, 24 Oct 2017 07:48:36 GMT
        [PATH] => C:\ProgramData\Oracle\Java\javapath;C:\Windows\system32;C:\Windows;C:\Windows\System32\Wbem;C:\Windows\System32\WindowsPowerShell\v1.0\;C:\Program Files (x86)\MySQL\MySQL Fabric 1.5 & MySQL Utilities 1.5\;C:\Program Files (x86)\MySQL\MySQL Fabric 1.5 & MySQL Utilities 1.5\Doctrine extensions for PHP\;C:\Program Files\Microsoft SQL Server\Client SDK\ODBC\110\Tools\Binn\;C:\Program Files (x86)\Microsoft SQL Server\120\Tools\Binn\;C:\Program Files\Microsoft SQL Server\120\Tools\Binn\;C:\Program Files\Microsoft SQL Server\120\DTS\Binn\;C:\Program Files (x86)\Microsoft SQL Server\120\Tools\Binn\ManagementStudio\;C:\Program Files (x86)\Microsoft SQL Server\120\DTS\Binn\;C:\xampp\php\;
        [SystemRoot] => C:\Windows
        [COMSPEC] => C:\Windows\system32\cmd.exe
        [PATHEXT] => .COM;.EXE;.BAT;.CMD;.VBS;.VBE;.JS;.JSE;.WSF;.WSH;.MSC
        [WINDIR] => C:\Windows
        [SERVER_SIGNATURE] => 
    Apache/2.2.21 (Win32) mod_ssl/2.2.21 OpenSSL/1.0.0e PHP/5.3.8 mod_perl/2.0.4 Perl/v5.10.1 Server at www.vasteggiando.it Port 80
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache/2.2.21 (Win32) mod_ssl/2.2.21 OpenSSL/1.0.0e PHP/5.3.8 mod_perl/2.0.4 Perl/v5.10.1 [SERVER_NAME] => www.vasteggiando.it [SERVER_ADDR] => 212.43.96.9 [SERVER_PORT] => 80 [REMOTE_ADDR] => 54.145.51.250 [DOCUMENT_ROOT] => C:/xampp/htdocs/vasteggiando [SERVER_ADMIN] => info@studioware.eu [SCRIPT_FILENAME] => C:/xampp/htdocs/vasteggiando/index_s.php [REMOTE_PORT] => 41892 [REDIRECT_QUERY_STRING] => op=notizia&pagID=casalbordino-il-paese-del-miracolo-del-taralluccio-e-dell-accoglienza-doc&desc=no&year=2014&month=12&day=02&nid=262&lang=it [REDIRECT_URL] => /it/2014/12/02/casalbordino-il-paese-del-miracolo-del-taralluccio-e-dell-accoglienza-doc/262 [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1 [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0 [REQUEST_METHOD] => GET [QUERY_STRING] => op=notizia&pagID=casalbordino-il-paese-del-miracolo-del-taralluccio-e-dell-accoglienza-doc&desc=no&year=2014&month=12&day=02&nid=262&lang=it [REQUEST_URI] => /it/2014/12/02/casalbordino-il-paese-del-miracolo-del-taralluccio-e-dell-accoglienza-doc/262 [SCRIPT_NAME] => /index_s.php [PHP_SELF] => /index_s.php [REQUEST_TIME] => 1513326212 )

    Custom exit in C:\xampp\htdocs\vasteggiando\tema\footer.php on line 94

    	
    		
    Chiudi
    Chiudi