Alla scoperta di Guardiagrele

Duomo di GuardiagreleGuardiagrele, definita la “città di pietra” da Gabriele D’Annunzio, è una caratteristica località ad un’ora da Vasto ed è la sede del Parco Nazionale della Majella. Il parco avventura Majella è un parco realizzato in altezza immerso tra i pini di Piana delle Mele e dispone di 150 divertentissimi giochi sospesi (per saperne di più: www.parconaturalemajella.it). Numerosi e di gran pregio i prodotti culinari della tradizione gastronomica guardiese: famose sono le Sise delle monache, un tipico dolce chiamato anche “Tre monti”, composto da due strati di pan di spagna dall’insolita forma, farciti di gustosa crema pasticcera.

« …e la Maiella, tutta ancora candida di nevi, pareva ampliare l’azzurro col suo semplice e solenne lineamento. Guardiagrele dormiva, simile a un gregge biancastro, intorno a Santa Maria Maggiore. Gabriele d’Annunzio da Il trionfo della morte, descrizione della città e della Majella » : Così scriveva Gabriele D’Annunzio sulla città di Guardiagrele, scelta come prima ambientazione del suo romanzo “Il Trionfo della Morte”.