Continuano gli “Itinerari del Trigno Sinello”, ecco le prossime visite!

Martedì 14 luglio, con la visita al Castello di Civitacampomarano, a Montefalcone nel Sannio e a Lentella, sono iniziati i percorsi del Progetto “Itinerari del Trigno Sinello 2015” (clicca qui per le prossime visite), il cui obiettivo è di far conoscere a turisti e non i centri storici e i luoghi di interesse archeologico, naturalistico ed enogastronomico del territorio compreso tra basso Abruzzo chietino e contiguo Molise.

A Civitacampomarano ad aspettare il gruppo dei viaggiatori (e la guida M. Grazia La Verghetta) c’era Luciana di Paolo, consigliere del Comune e responsabile Pro-Loco, che li ha accompagnati al castello, aperto per l’occasione grazie all’autorizzazione della Soprintendenza di Campobasso. L’imponente maniero è stato visitato partendo dai piani superiori, nobiliari, passando sopra ed all’interno delle torri circolari ed infine visitando le scuderie e gli ambienti di servizio del piano inferiore. Prima di ripartire è stato offerto un ricco buffet con prodotti locali, insaccati e dolci tipici (di M. Rosaria Cianfagna). La visita a Montefalcone (inaugurata dal Sindaco Gigino D’Angelo), ha riguardato il Lago Grande o di Sant’Antonio, al confine con Montemitro, e poi il centro storico del paese, con la guida di Giancarlo Petti. Sono state ripercorse le antiche mura, con la torre superstite dell’antico castello, fino ad arrivare alla Chiesa di S. Maria delle Grazie, di cui si è apprezzato il chiostro dell’antico convento, grazie alla disponibilità e alla gentilezza delle tre suore che ora vi risiedono. Dopo aver percorso i vicoli con bellissimi scorci sul paesaggio circostante ci si è recati  nella chiesa di S. Silvestro Papa.

La visita a Lentella ha riguardato il borgo medievale, con le antiche porte di accesso al paese, il Belvedere dove si affaccia l’antico Palazzo Catalano, la chiesa parrocchialedell’Assunta, la via e il palazzo Giovannelli e si è conclusa con assaggi di porchetta e di pane con olio biologico dell’azienda “Bosco degli Ulivi”.

Giovedì 16, il secondo gruppo di viaggiatori si è recato ad Agnone e nella Riserva Naturale MAB di Montedimezzo. In mattinata nella cittadina molisana sono state visitati il Museo della Campana e l’esposizione del caseificio Di Pasquo. Ad accorglierlo è intervenuto il Sindaco, Michele Carosella. Poi il gruppo si è trasferito nella Riserva Naturale di Montedimezzo (tra Vastogirardi e S. Pietro Avellana), ricca di boschi di cerri e faggi e ogni specie di animali selvatici, alcuni dei quali osservati direttamente attraverso un particolare percorso guidato. Nel pomeriggio, di nuovo ad Agnone, la guida accompagnatrice Tiziana Dicembre ha introdotto il gruppo al Museo del Libro, nella Chiesa di San Francesco e nel centro storico cittadino.

Prossimi viaggi a Scerni, monte Pallano e Tornareccio, martedì 21 luglio (dove oltre ai centri storici saranno visitabili dei laboratori della ventricina e del miele) e a Palmoli, Madonna del Monte e Castiglione M.M., il 23 luglio, con visita al Castello, al Museo della civiltà contadina e al borgo antico di Palmoli, all’Abetina di Selva Grande e alla chiesa parrocchiale di Castiglione.   


Saremmo felici di leggere la tua opinione

      Lascia un commento