Enogastronomia a San Salvo

Il territorio di San Salvo è ricco di prodotti genuini, che sono l’esito della millenaria eredità di sapienza contadina e pastorale, arricchita nel Medioevo dalla grande tradizione agricola cistercense, qui portata dai monaci dell’abbazia dei Santi Vito e Salvo. Tra i tanti prodotti locali spicca l’olivo, che viene raccolto leggermente in anticipo rispetto alla piena maturazione per essere lavorato in giornata, in modo da conferire all’olio un profumo fruttato, bassa acidità e limpidezza. Nell’ambito della ricca e variegata produzione ortofrutticola riveste particolare importanza quella delle pesche, susine e albicocche esportate in tutta Europa.

Il vino vanta pregevoli produzioni IGP, quali lo Chardonnay della Provincia di Chieti, il Pecorino d’Abruzzo, il Sangiovese ed il Trebbiano d’Abruzzo, e DOC, quali il Cerasuolo ed il Montepulciano d’Abruzzo.

San Salvo eredita una tradizione gastronomica di altissimo livello nella grande varietà di tipi di pasta fatta a mano (sagne e pasta alla chitarra), secondi di carne e pesce con il contorno delle verdure della valle del Trigno, dolci (cillipieni, cicerchiata) ed insaccati (salsicce, salami, soppressate, capicolli e ventricine), spesso fatti in casa, ma negli ultimi decenni prodotti con successo anche a livello industriale.